Indice del forum radiologiacremona
Il forum della radiologia di cremona
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Dubbi sugli effetti dei raggi x provenienti da esami medici
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> IL RADIOLOGO RISPONDE!
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Mer Ago 21, 2013 1:34 am    Oggetto: Dubbi sugli effetti dei raggi x provenienti da esami medici Rispondi citando

Salve , Spero di ricevere delle delucidazioni riguardo i raggi x.

Ho 19 anni ,
e per via di un incidente circa 4 mesi fa ho dovuto fare 3 tac (massiccio facciale , encefalo , colonna cervicale) oltre a 3 radiografie (mano e ginocchia).
Non so per la colonna cervicale e le rx, ma sicuramente le tac alla testa erano necessarie , visto che se ci fossero stati degli ematomi o cose del genere avrei rischiato la vita , quindi mi sembra ovvio che andavano fatte.

Nei giorni seguenti però sono stato assalito dai dubbi riguardo i possibili danni arrecati dalle tac effettuate , cosi ho cominciato a fare delle ricerche , dalle quali sono venuto a conoscenza di argomenti come : dosi efficaci , msv , fondo naturale , incidenti nucleari dai quali sono venuto a conoscenza del dibattito tra teoria di danno lineare LNT( dalla quale si estrapolano le probabilità di sviluppare un tumore ad esempio per 1 msv di 1:10000) e ormesi ( per la quale è prevista una soglia al di sopra della quale si verifica danno e al di sotto della quale addirittura beneficio) e a primo impatto confrontando il fondo naturale ( 3,4 msv ) che acquisiamo annualmente, con il probabile numero di msv presi da me (ho calcolato che potrebbero attestarsi sui 6 msv all'incirca) mi sono tranquillizzato perché alla fine banalmente si potrebbe dire che a livello di radiazioni sarebbe come aver "vissuto 2 anni in più" , il che non mi sembra affatto pericoloso.

Ma dopo un po mi resi conto che qualcosa non andava in questo "ragionamento" , perché allora ,mi chiedevo io , tanto allarmismo intorno al mondo di esami medici come TAC? E l'unica risposta che giustifica questo allarmismo è che, si, è vero che in due anni si prendono le stesse dosi di raggi x che ho preso io con le TAC , ma appunto li prendi diluiti in 2 anni , e non in una manciata di secondi.

Dopo tutta questa premessa , andando al sodo , le mie domande sono le seguenti:

1) Secondo la vostra esperienza sul campo , è giusta la dose da me calcolata per i miei esami?

2) Comporta maggiori rischi il fatto che abbia fatto tutte e 3 le tac in una volta?

3) Qual è la reale (ovviamente sempre approssimativamente ) probabilità di sviluppare un tumore in futuro per dosi come le mie? Considerando che le dosi di raggi x sono prese in breve tempo e non diluite nel tempo.

4) Si parla di tumori che se si svilupperanno è già "scritto dentro di noi" al momento
dell'assunzione dei raggi x? Oppure è una semplice probabilità aggiuntiva che si va ad aggiungere a quella già presente in ognuno di noi (per tutti i vari fattori della vita)?

5) Questa probabilità è presente per tutta la vita o per un periodo circoscritto ( ad
esempio da ora fino ad altri 20 anni) ? Insomma nel caso in cui si sviluppasse un tumore a
causa dei raggi x , c'è un termine entro il quale esso si puo presentare , oppure in qualsiasi
momento della vita?

Grazie a chiunque mi chiarirà le idee.
Cordiali saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ughi63
Site Admin


Registrato: 25/01/07 03:41
Messaggi: 638
Residenza: cremona

MessaggioInviato: Mer Ago 21, 2013 11:58 am    Oggetto: davvero ottimo! Rispondi citando

Caro Ottimo, davvero complimenti per i tuoi approfondimenti in materia di radioprotezione! Cool

Addirittura devo confessare la mia ignoranza in quanto non avevo mai sentito parlare di ormesi! Sad

Il calcolo della dose di tutti i tuoi esami è esatto: circa 5-6mSv, cioè valori minimi.

Teoricamente è meglio distribuire la dose nel tempo, ma essendo la dose così bassa nel tuo caso il problema non si pone.

Non so farti il calcolo esatto (ammesso che qualcuno possa), ma comunque è sempre pressochè zero.

Pochi tumori sono noti per essere già scritti nel DNA, nel tuo caso è una semplice probabilità aggiuntiva.

Non ci sono termini precisi sulla durata del rischio dopo un'esposizione, è tutto teorico, ma nella teoria vi è un presupposto che diche che il danno, seppur minimo, non può essere uguale a zero per definizione.

Ma nel tuo caso è come fosse zero.

_________________
Dr. Ugo Marini
radiologo e webmaster

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Mer Ago 21, 2013 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Dottore della sua risposta tempestiva e completa Smile ,

La ringrazio inoltre per i suoi complimenti riguardo i miei approfondimenti , io sono solito a fare così per ogni cosa che mi tocca direttamente , mi piace essere informato , anche se spesso questo comporta perdite di tempo eccessive e una certa maturità nel conoscere ed accettare certe realtà che ci circondano Smile.

Ma comunque, se non la disturbo troppo vorrei chiederle delle altre cose Smile

Per quanto riguarda la dose efficace assorbita , so che si da un'indicazione orientativa (ad esempio , per una TAC al cranio 1,7 msv come riportato nelle tabelle del sito), e che quindi la dose potrebbe essere maggiore o minore in base a dei parametri dai radiologi impostati ed anche in base alla corporatura (grassa o magra) , per quanto riguarda quest'ultima posso dire di essere in pieno peso forma , per quanto riguarda invece i parametri della macchina:

1) Volevo sapere se la seguente frase: "Esame realizzato con tecnica volumetrica , nelle sole acquisizioni di base" , scritta sul rapporto consegnatomi dall'ospedale possa indicare un assunzione minore di dose (mi riferisco soprattutto alla parte che dice "nelle sole acquisizioni di base")?


Restando sempre sull'argomento parametri , ho visto dalle tac consegnatemi (in formato digitale , quindi su CD-ROM) che le tac del massiccio facciale ed encefalo sembrano quasi come "identiche" nel senso che riportano gli stessi parametri ( kVp , mA , s (credo siano i secondi) ) l'unica cosa a variare è ovviamente la vista delle immagini che scorrendo la rotellina del mouse variano in vari "settori" numerati per una tac da 1 fino a 400 circa , e per l'altra da 1 fino a 100 circa
Mentre nella tac della cervicale(che riporta parametri differenti dalle altre due , per quanto riguarda kVp , mA , s), nella quale tra l'altro compare anche il busto e la testa , sono presenti solo due "settori" quando scorro la rotellina infatti l'immagine cambia da frontale a laterale DX e basta.
Inoltre il rapporto dose appare così strutturato:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

[/URL]

Tenendo conto di quanto da me scritto e mostrato vorrei porgerle queste ulteriori domande:

2) È normale che nella tac cervicale compaiano anche busto e testa? E se no, ciò comporta una maggiore assunzione di dose?

3) È possibile tenendo conto di quanto detto e mostrato che l'irradiazione sia avvenuta in unica volta per tutte e tre le tac? Non so se mi spiego , vorrei dire insomma come se ad esempio con una fotografia ritraggo più persone ecco,
lo stesso può accadere per le tac? Ovvero nel mio caso, con una sola "passata" di raggi prendere encefalo , massiccio e cervicale? O quanto meno encefalo e massiccio?

4) Leggevo in un altro post dove lei ha risposto che si parlava di "più passate" riferendosi ad Helical e Scout mi pare, mi potrebbe chiarire il significato di questi due termini?



Mi scuso se mi sono dilungato un pò troppo , ed ho utilizzato un linguaggio non tanto consono , nel caso in cui qualcosa non risultasse chiara , posso postare anche immagine relative alle singole tac.

Detto questo , la ringrazio dottore per la sua disponibilità e le sarei infinitamente grato se mi chiarisse questi miei ulteriori dubbi.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ughi63
Site Admin


Registrato: 25/01/07 03:41
Messaggi: 638
Residenza: cremona

MessaggioInviato: Gio Ago 22, 2013 9:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Ovviamente più una persona è "grossa" più assorbirà radiazioni, ma poichè stiamo parlando di qualcosa vicina allo zero è ancor più improbabile cercarne di quantificare le ultramicrodifferenze di un ipotetico danno...

Tecnica Volumetrica vuol dire che viene acquisito un volume il quale viene poi suddiviso in strati in post elaborazione. Ormai tutte le TC moderne lavorano in questo modo: anzichè far fare fisicamente alla macchina un giro di tubo per ogni fetta (come si faceva una volta) si prende in un solo giro tutto il volulme (ad es tutto il cranio).

Acquisizione di base vuol dire semplicemente una sola passata "in bianco", cioè senza il mezzo di contrasto: mentre introducendo il mdc le immagini possono variare nel tempo (a seconda di come e quando il contrasto di distribuisce nei vasi o negli orgnani) e quindi possono essere necessarie più passate, senza mdc basta un solo passaggio poichè nulla cambia.

I protocolli per fare encefalo+massiccio+cervicale possono variare da macchina a macchina, ma anche da scelta del tecnico o del medico.
Di solito si fa una sola passata per encefalo e massiccio + un'altra per il cervicale o meglio una solo passata per tutto (come fanno i nostri tsrm).
Credo quindi che potremmo togliere almeno 1,7mSv dal nostro calcolo poichè non vi sono sicuramente due passaggi per encefalo e massiccio.

La scansione TC (che sia la vecchia assiale o il nuovo "volume" detto anche "helical" (poichè l'acquisizione volumetrica avviene mediante un movimento elicoidale, cioè il tubo gira mentre il lettino si muove...) è sempre preceduta da una "scout" (anche due in alcune TC che fanno sia la frontale che la laterale) la quale assomiglia ad una radiografia "classica" in cui appunto si vede il corpo come nelle vecchie lastre (dove hai riconosciuto appunto il busto e la testa).

Quindi, riassumendo, molto probabilmente ti hanno fatto una bella scout a partire da metà torace fino al cranio: da questa sono state prese le misure esatte per fare il volume del cervicale + cranio con una sola passata; quindi in postelaborazione sono ricavate tutte le immagini che servivano per lo studio dell'encefalo, del massiccio e del cervicale.

Direi che ormai sei quasi pronto per sostenere l'esame da tecnico di radiologia (TSRM)! Very Happy

_________________
Dr. Ugo Marini
radiologo e webmaster

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Gio Ago 22, 2013 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Laughing Grazie per la fiducia dottore! Allora so già da ora , che in futuro magari potrò giocarmi la carta del TSRM! Laughing

Comunque sia ,

Grazie dottore per la sua disponibilità Smile ,
mi sta aiutando davvero parecchio a comprendere meglio il tutto.

Purtroppo la foto da me caricata riferita alla dose nella risposta precedente mi pare di capire che non sia visibile , eccola qui :


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Per quanto da lei spiegatomi , e da me confrontato sui miei file relativi alle TAC ,credo allora di aver sbagliato ad interpretare qualcosa nella risposta precedente ,
E quindi credo allora che il mio esame sia così avvenuto :
-Prima "passata" ovvero la scout , che sarebbe quella nella quale si vedono torace e testa, sia in frontale che in laterale (DX)
-Seconda "passata" , ovvero la Helical , nella quale con un solo "giro" o con una sola "passata" (insomma con una sola irradiazione) , sono stati ricavati i volumi per ottenere le immagini di massiccio , encefalo e cervicale in seguito.

Per confermare quanto appena detto , mi aiuto anche con questa foto :


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Dalla quale si vedono 5 file dai quali clikkando , si vede che i primi 3 ovvero :
-CT - 2 (che come vedo anche scritto accanto è la scout presa appunto sia lateralmente che frontalmente (ecco cosa indicava il numero 2) e non la tac cervicale come pensavo inizialmente),
-CT - 123 e CT - 489
sono i file relativi alle Scout e alle Helical ,

mentre gli altri 2 file sono descrizione e rapporto dose (la prima immagine che ho caricato).

Mi chiedo a questo punto però ,
1) Visto che l'immagine che io credevo fosse la tac cervicale è in realtà la scout , questo significa che nei file CT-123 e CT-489 sono contenute sia massiccio e encefalo che cervicale, è possibile?

le allego qui due foto di quello che appare a prima vista aprendo i file CT-123 e CT-489 ;

CT-123 :


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



CT-489:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I "settori" a cui mi riferivo nella precedente risposta sono appunto le variazioni di immagini che si verificano ruotando la rotellina del mouse nei 2 file , appunto 123 e 489 "settori" , mi sono accorto che ruotando la rotellina appunto l'immagine compie come un giro e si riconosce man mano il cranio e la faccia.


2) Non mi è chiaro in oltre se la scout , in termini di msv , sia equivalente ad una radiografia.. ?

-


Per quanto riguarda invece il calcolo della dose , se non si vuole guardare le tabelle, so che è possibile farlo moltiplicando un coefficiente (che varia in base alla zona del corpo) per il numero di mGy riportato dal Total exam DLP ,
3) È veritiero ed affidabile questo metodo di calcolo? Oppure è equivalente alla somma di msv ricavati dalle tabelle?

Grazie ancora dottore.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ughi63
Site Admin


Registrato: 25/01/07 03:41
Messaggi: 638
Residenza: cremona

MessaggioInviato: Ven Ago 23, 2013 12:04 am    Oggetto: Rispondi citando

esatto: le due scout sono come due radiografie (a bassa dose) in base alle quali la TC prende le misure su dove fare il volume.
una volta acquisito il volume, in postprocessing sono state ricavate 143 fette da 2.5mm per visualizzare il parenchima (ricostruite con algoritmo standard STD) e 489 immagini da 0.6mm per vedere bene l'osso (ricostruite con algoritmo OSSO).
per il calcolo esatto della dose chiederò aiuto ai miei collaboratori... Rolling Eyes

_________________
Dr. Ugo Marini
radiologo e webmaster

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Ven Ago 23, 2013 11:08 am    Oggetto: Rispondi citando

Ok la ringrazio dottore , allora per quanto riguarda il calcolo esatto della dose aspetto sue notifiche Smile

Per quanto riguarda invece la composizione del mio esame , una volta accertato che le 2 immagini TAC ( CT-123 e CT-489 ) "contengono" massiccio, encefalo e cervicale ,
mi farebbe piacere capire quali delle due include massiccio ed encefalo e quale invece la cervicale.

Grazie Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pietrosergio78



Registrato: 08/04/09 13:10
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Ven Ago 23, 2013 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ottimo ha scritto:

Per quanto riguarda invece il calcolo della dose , se non si vuole guardare le tabelle, so che è possibile farlo moltiplicando un coefficiente (che varia in base alla zona del corpo) per il numero di mGy riportato dal Total exam DLP ,
3) È veritiero ed affidabile questo metodo di calcolo? Oppure è equivalente alla somma di msv ricavati dalle tabelle?



Il calcolo da fare è: DLPmGy-cm x Weighting Factor Adult.
Per il tuo caso, significa: 1625.48 x 0.0023 = 3.73mSV
Questa modalità di calcolo della dose ricevuta è quella più comunemente usata in radiodiagnostica.

Spero di esserti stato di aiuto
Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 1:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Dottor pietro , certamente lei mi è stato di aiuto Smile

Quando dicevo al Dottor ughi63 del metodo di calcolo intendevo proprio questo , l'unico dubbio relativo a questo metodo mi veniva perché non sapevo se considerare la tac cervicale con il coefficiente relativo al collo , ovvero 0.0054 ,
ma al quanto pare dal calcolo da lei fatto, sia massiccio che encefalo che cervicale sono da intendersi come "testa" e quindi con il coefficiente ad essa relativo , ovvero 0,0023 , quello usato da lei.
Conferma quindi quanto da me detto? Ovvero che la dose assorbita è quella di 3,73 msv , considerando tutte e 3 le tac con il coefficiente testa ( 0,0023 )?


In ogni caso mi fa piacere che anche altri medici si interessino alla mia discussione , sarei contento quindi se lei continuasse ad aiutarmi sui miei eventuali dubbi , in modo da avere il tutto più chiaro possibile ,
come sta già facendo l'eccellente Dottor ughi63.

Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pietrosergio78



Registrato: 08/04/09 13:10
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 1:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

ciao,
faccio alcune precisazioni in base a quello che hai aggiunto:

1 tu hai eseguito UNA "unica TC" su tre diversi distretti, cioè encefalo, massiccio facciale e rachide cervicale; AGAIN, hai fatto una sola TC su diversi distretti e NON tre TC.
2 Il DLP complessivo della tua TC è di 1625.48, e considerando che le "linee guida europee per i criteri di qualità TC", come giustamente hai notato hanno due differenti coefficienti per "distretto testa" e "distretto collo" potresti RAGIONEVOLMENTE considerare la dose ricevuta come la media ottenuta tra i due coefficienti, quindi compresa tra 3,73mSV e 8,77mSV, pertanto la tua dose complessiva starebbe attorno ai 6,25mSV.

per ogni dubbio, a tua disposizione Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie della risposta dottore.

Riguardo il fatto di aver fatto una sola tc in diversi distretti , me lo aveva già fatto capire il dottor ughi63 quando abbiamo discusso di scout ed helical.

Per quanto riguarda invece la dose ed i coefficienti ad essa relativi , ho visto quindi che il mio dubbio non era del tutto infondato , a proposito le chiedo :

una volta appurato che la dose non può essere minore di 3,73 msv o maggiore di 8,77 msv , è giusto considerare la media? Non potrebbe darsi che magari un diverso "distretto" (intendo massiccio ed encefalo o cervicale) abbia più peso di un altro? Magari questo dipende dai settori (o fette) acquisite in postprocessing , mi riferisco ai numeri 123 e 489 di cui si è discusso in precedenza ,
e a proposito , sarebbe importante capire a quale distretto si riferiscono le due "immagini" da me postate ( CT-123 e CT-489) ?

Grazie della disponibilità Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ughi63
Site Admin


Registrato: 25/01/07 03:41
Messaggi: 638
Residenza: cremona

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 5:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ottimo ha scritto:
Non potrebbe darsi che magari un diverso "distretto" (intendo massiccio ed encefalo o cervicale) abbia più peso di un altro? Magari questo dipende dai settori (o fette) acquisite in postprocessing , mi riferisco ai numeri 123 e 489 di cui si è discusso in precedenza ,
e a proposito , sarebbe importante capire a quale distretto si riferiscono le due "immagini" da me postate ( CT-123 e CT-489) ?


viene acquisito un solo volume dal quale si possono ricavare infinite fette, di vario spessore, posizione e qualità... ma in postprocessing, cioè senza emettere più radiazioni. quando si fanno le ricostruzioni il pz è già uscito dalla TC...

_________________
Dr. Ugo Marini
radiologo e webmaster

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
pietrosergio78



Registrato: 08/04/09 13:10
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Sab Ago 24, 2013 5:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

caro ottimo, sei un osso duro!
vediamo però se riesco ad ammorbidirti Laughing

1 intanto non faccio ASSOLUTAMENTE caso ai numeri CT-123 e CT-489 dato che sono modalità con cui la macchina chiama le immagini e quindi non credo abbiano valore;
2 ripeto, per la dose di radiazioni ricevuta puoi fare riferimento al valore medio da me citato;
3 ora devi avere un pò di pazienza perchè sarò noioso, ma spiegandoti come funziona un'acquisizione TC spero di toglierti ogni dubbio residuo:
quando si esegue un esame TC con macchine spirali (helical) il primo passo che la macchina fa, ovviamente con il Paziente sul lettino, è un'acquizione scout cioè un radiogramma della zona da studiare. Ora consideriamo il tuo caso, cioè TC encefalo-massiccio e rachide cervicale.
Allora... quando la TC fa lo scout, aquisce un'immagine molto simile ad un radiogramma, nel tuo caso del cranio e del rachide cervicale.
Durante questo passaggio la macchina legge "le densità" delle strutture anatomiche coinvolte, le memorizza e durante l'acquisizione spirale, da più raggi nelle zone dove ci sono strutture "dense" e meno raggi dove ci sono strutture "molli" (l'osso per intenderci è una struttura densa, la lingua ha una densità media, organi a contenuto aereo come il polmone hanno bassa densità). Ovviamente questa modulazione di dose serve per evitare un eccesso di dose dove non serve; le macchine TC di prima e seconda generazione erogavano grosso modo la stessa quantità di dose su tutto un distretto, e la dose era bilanciata al valore che serviva per studiare le zone più "dense".
Per questo motivo, nelle tue immagini potrai vedere che i mAs (che indicano il numero di elettroni/s che la macchina ha erogato in quel volume) variano da zona a zona. La storia funziona così come ti ho raccontato, non so se nel CD della tua TC la macchina sia stata così precisa da indicarti i diversi mAs, se non trovi valori differenti di mAs non farci caso, e fidati di quello che ti ho scritto.
In tutta questa storia il post-processing non conta niente e le immagini che tu hai postato si riferiscono entrambe alla tratto di passaggio base del collo-torace però "elaborate" dalla macchina in modo diverso, in particolare 1.489 è la modalità di visualizzazione per le strutture osse e 1.123 per tutte le altre strutture (es. muscolari).
Spero di non aver parlato troppo "medichese". Non saprei aggiungere davvero altro, e soprattutto spero di essere stato chiarificatore piuttosto che crearti nuovi dubbi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ottimo



Registrato: 20/08/13 04:41
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Dom Ago 25, 2013 2:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie dottore dell'osso duro!
spero solo che voi non scambiate il mio essere "osso duro" ( per cercare di apprendere il più possibile riguardo un argomento che mi tocca personalmente) con l'essere maleducato e impertinente.
Mi permetto di ribadire e di insistere su certi concetti solo perché sono a me poco chiari ,
e mai prima d'ora avevo trovato un luogo dove discutere seriamente e molto professionalmente con dottori così esperti nel loro campo ( raggi x tc ecc...) , mi sembra quindi questo il luogo giusto dove chiarire i miei dubbi , sempre che questo non vi arrechi disaggio è chiaro.
Detto questo , passiamo a noi Wink

Allora,
L'unico motivo per cui io faccio riferimento ai numeri 123 e 489 e relativi file CT-123 e CT-489 è perché come avevo già discusso in precedenza con il dottor ughi63 123 e 489 corrispondono ai "settori" in cui vengono suddivise le immagini a me fornite su CD-ROM , ovvero quelle che si presentano aprendo i rispettivi file CT-123 e CT-489 come sono state postate da me ,
e che cambiano forma se ruoto la rotellina del mouse , seguendo un movimento circolare durante il quale è possibile riconoscere il cranio.
Quello che credevo io era che più fossero i settori più era alta la dose , ma al quanto pare per quello da voi spiegatomi sono operazioni che vengono effettuate in postprocessing e che quindi sono irrilevanti ai fini di calcolo di dose ,
anzi mi sembra di capire da questa affermazione :
Citazione:
in particolare 1.489 è la modalità di visualizzazione per le strutture osse e 1.123 per tutte le altre strutture (es. muscolari).


che questi numeri 123 e 489 sono standard , insomma starebbe a dire che chiunque altro faccia il mio stesso tipo di esame si ritroverà scritti questi due medesimi numeri (123 e 489 ) dove li trovo scritti io ?


Riguardo la sua spiegazione non è stata noiosa , anzi , è servita a chiarire lo svolgimento dell'esame , non mi è chiaro solo il discorso dei mAs , che io non trovo sui miei file , a meno che non siano mA ed s (che si possono osservare in basso a sinistra nelle due immagini relative ai file CT-123 e CT-489 ) , ma sono separati ,
comunque sia non credo sia rilevante sapere questa storia degli mAs

sposterei di più l'attenzione su questa frase che non ho ben afferrato :
Citazione:
le immagini che tu hai postato si riferiscono entrambe alla tratto di passaggio base del collo-torace

in che senso base del collo-torace ? l'esame non si riferisce a cranio e rachide cervicale ?

A proposito di rachide cervicale , scusate la mia ignoranza ma mi sembra di ricordare che il rachide sia quella parte che si trova appena sotto l'orecchio , e che non si prolunghi per tutto il collo ,
se questo fosse vero , non si potrebbe considerare il coefficiente della testa anche per lo studio rachide cervicale?

Per ora è tutto, Grazie della vostra pazienza, e mi complimento ancora per la vostra professionalità e dedizione verso questo forum , ed i suoi utenti.

Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pietrosergio78



Registrato: 08/04/09 13:10
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Dom Ago 25, 2013 9:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

CIT:"che questi numeri 123 e 489 sono standard , insomma starebbe a dire che chiunque altro faccia il mio stesso tipo di esame si ritroverà scritti questi due medesimi numeri (123 e 489 ) dove li trovo scritti io ?"

RISP: esatto.

CIT:"in che senso base del collo-torace ? l'esame non si riferisce a cranio e rachide cervicale ?"

RISP: ho usato una terminologia diversa, ma la sostanza è la stessa e cioè mi riferivo al rachide cervicale.

CIT:"A proposito di rachide cervicale , scusate la mia ignoranza ma mi sembra di ricordare che il rachide sia quella parte che si trova appena sotto l'orecchio , e che non si prolunghi per tutto il collo ,
se questo fosse vero , non si potrebbe considerare il coefficiente della testa anche per lo studio rachide cervicale?"

RISP: Il rachide cervicale si estende per tutto il collo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> IL RADIOLOGO RISPONDE! Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

www.radiologiacremona.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.605